NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Gruppo Scout Genova XX Molassana a.p.s.

  • Modifica
Pubblicato: Giovedì, 14 Maggio 2020 Scritto da Andregexx

 

 

“CISIANO HEADQUARTER”

UN PO’ DI STORIA…

Maurizio Orengo, fondatore del Genova XX, acquistò la casa di Cisiano e il terreno circostante il 10 luglio del 1980 dalla Parrocchia di Cisiano.

Successivamente, il 16 dicembre 1982, acquisto ulteriori terreni circostanti da un privato.

Il fabbricato rurale, sito in località “Ca’ di Ponte”, in pessimo stato di conservazione precisa l’atto, aveva una superficie di soli mq 41.

La Comunità Capi del Genova XX nacque il 24 Novembre del 1982 e da quel momento è legata indissolubilmente alla casa e al bosco di Cisiano.

 

Maurizio fece molti lavori di ampliamento e di manutenzione della casa e molti dei suoi esploratori dei primi anni del Reparto “Apaches”(che fu fondato il 24 marzo del 1983) ricordano ancora i tanti mattoni portati a braccia giù dal sentiero nei numerosi bivacchi fatti a Cisiano, perché la casa per il bivacco era gratis per noi del XX, diceva sempre Maurizio,” ma bisognava collaborare a costruirla”.

Il primo campo di Reparto e di Branco del neonato gruppo scout vennero fatti proprio a Cisiano dove ebbero quindi i natali le prime tre squadriglie del Genova XX: Aquile (For ever the best), Leoni (Nicomen), Bufali (Ticonderoga).

Sempre in quegli anni venne costruito “Fort Apaches” che nella sua versione originale comprendeva anche una casermetta in legno abitabile con stufa oltre che, ovviamente un’ arcigna palizzata difensiva che lo rendeva praticamente inespugnabile…..

“Fort Apaches” fu teatro di epici scontri a cannettate tra inglesi e francesi nei quali il reparto doveva impossessarsi del forte combattendo a stucco contro un’ agguerrita Comunità Capi e il Clan.

Il Forte, di cui ora rimangono solo le fondamenta, venne sottoposto a una radicale ricostruzione nel corso di una celebre impresa del Reparto “Apaches” negli anni 2000 (capi reparto Adele Massa e Daniele Bernardini).

Ma negli anni Maurizio, che si sentiva ormai stretto in una casa diventata troppo “comoda”, costrui’ una piccola “depandance” più in alto, vicino al trogolo. La dependance fu costruita, in origine, per custodire gli attrezzi che Maurizio utilizzava per la pulizia delle fasce alte, così non era costretto a scendere fino alla casa per recuperarli.

Ma almeno due volte all’anno ci si fermava anche a dormire senza andare in casa, soprattutto quando c’era da tagliare l’erba o da fare dei lavori lunghi che occupavano tutta la giornata, cucinando alla trappeur.

La scritta “Headquarter”, da cui abbiamo tratto spunto per il nome della base era originariamente riportata sulla casermetta di legno di Fort Apaches. Ma dopo la demolizione del fortino fu collocata sopra la porta della “dependance” dove noi l’abbiamo trovata.

La casetta è piccola ma graziosa e assai confortevole, costruita tutta in legno secondo lo stile di Maurizio che era lo stesso della casa e, ovviamente della sede del Reparto Apaches e della Coca. E’ per questo motivo che tutto, nella sede del XX, ricorda ancora oggi Maurizio e che, a qualunque Apaches entri nella casa di Cisiano sembra di entrare nella sede dell’Olmo, quasi a casa sua insomma.

Il nome della base “Cisiano Headquaerter” trae spunto proprio dalla scritta che abbiamo trovato in questo piccolo eremo che Maurizio aveva eletto a suo quartier generale.

Dopo la morte di Maurizio la casa ha avuto diversi trascorsi ed in alcune occasioni, prima di essere nuovamente abitata, per alcuni anni, è stata utilizzata per bivacchi di Clan e per cerimonio di partenze mantenendo sempre l’antico contatto con il gruppo.

IL PROGETTO

Dopo l’abbandono da parte dell’ultimo affittuario, la casa è rimasta chiusa per parecchi anni, depredata e danneggiata in molte sue parti, fin quando gli eredi di Maurizio (Alessandra Rossi e Alessio Orengo) hanno manifestato nel 2017 il desiderio di offrirla in donazione al Gruppo scout Genova XX.

Pur nella consapevolezza delle difficoltà, per una Comunità Capi, di diventare proprietari di un immobile, all’unisono, i capi del Genova XX (la maggior parte dei quali non aveva mai conosciuto Maurizio), hanno deciso di accettare la proposta ricucendo un filo che non si era mai interrotto tra quei luoghi, nei quali il gruppo si era formato, ed il presente del Genova XX.

Oggi, nonostante le difficoltà burocratiche ed amministrative che abbiamo dovuto affrontare e giunti ormai alla vigilia dell’atto di donazione dell’immobile, siamo ancora piu determinati a dare un futuro a “Cisiano Headquarter” la nostra base scout nella quale eternare il ricordo di Maurizio.

LABORIOSI ED ECONOMI

Così negli ultimi anni molti lavori di manutenzione urgente sono stati fatti dal Clan, dal Consiglio d’Akela, dal Reparto e da molti “Amici del XX” che nel tempo libero si sono dedicati a ricostruire un tassello della nostra storia che rischiava di cadere in abbandono.

Così Il Clan e il reparto hanno portato via montagne di spazzatura, portato una stufa a legna, pulito il trogolo dell’acqua, dato il bianco in casa mentre gli amici del XX hanno tesato il nuovo cavo dell’acqua e tagliato gli alberi pericolosi che incombevano sul tetto della casa, mentre il CDA ha verniciato le inferriate dell’ingresso.

Insomma, con calma e con le nostre forze, riusciremo a far diventare “Cisiano Headquarter” la nostra base, capace di ospitare in sicurezza noi e altri scout per le nostre attività.

…5X1000…

“Cisiano Headquarter” diventerà a breve proprietà del “Gruppo scout Genova XX Molassana” aps, una associazione del terzo settore parallela e strettamente collegata al Genova XX - AGESCI.

L’associazione, registrata quale ente del terzo settore in Regione Liguria e recentemente nel registro Nazionale, ha lo scopo di promuovere lo scoutismo e collaborare (anche nella gestione della base e coinvolgendo i tanti scout non più in servizio attivo rimasti vicini al Genova XX AGESCI) con chi ancora svolge servizio attivo nel Gruppo.

Ecco, il tuo contributo del 5 per mille servirà a finanziare questa bella e nobile impresa.

 

GRAZIE DEL TUO AIUTO E VIVA IL XX

                     I Presidenti del

Gruppo scout Genova XX Molassana aps

 

Visite: 198